Social Network | Quando la privacy è a rischio anche senza essere iscritti

La privacy sui social è impossibile , anche senza essere iscritti.


Questa è l'era dei social , di internet , e da questi non si scappa.
Sui social network il rischio più alto è la mancanza di privacy, anzi, la privacy non esiste più.



Anche se non si è mai avuto un profilo Facebook o Instagram o Twitter che sia, i post degli amici in cui vi si viene menzionati forniscono informazioni con un'accuratezza del 95 %.
A questa conclusione è giunto uno studio dell'University of Vermont degli Stati Uniti e la University of Adelaide in Australia, il parere di entrambe è il medesimo, la privacy effettivamente non esiste, a rischiare dunque non sono solo le persone attive ma anche quelle che hanno disattivato il proprio account o più semplicemente chi non ce l'ha mai avuto, infatti lo studio mostra che  se una persona lascia la piattaforma social, o più semplicemente non c'è mai stato, i post online e le parole dei propri amici forniscono il 95% di potenziale accuratezza sulla futura attività.
Viene in pratica creato un "profilo ombra" con informazioni ricavate dai dati condivisi dagli amici , che secondo  gli oltre 30 milioni di post su Twitter e 14.000 utenti , i ricercatori hanno dimostrato che, per chi ha più di 8 amici le informazioni rivelate da questi ultimi riescono a fare prevedere post e attività futuri.



Tutto questo mostra come , un'azienda o governo o chiunque altro, possa ottenere un identikit preciso di ciò che pensa una persona, sia politicamente che in ambito religioso , solo e soltanto monitorando gli amici , dunque anche senza volerlo, rischiamo di rivelare sui social una mole impressionante di dati personali , questo a farci capire che anche senza essere iscritti sui social, si rischia, ed anche tanto. 


Nessun commento

Powered by Blogger.