WhatsApp | Ecco come rimuove 2 milioni di utenti al mese

WhatsApp e la rimozione degli utenti che diffondono fake news


Il noto social di messaggistica, diffonde in un documento le strategie per bloccare chiunque tenti di utilizzare la piattaforma per diffondere inappropriatamente notizie fake.
Chiunque trasgredisce sulla piattaforma verrà segnalato come utente "cattivo" e di conseguenza bannato, questo è quanto emerge dal documento per prevenire e bloccare la diffusione delle fake news, spam e quant'altro.
 Facebook , che è proprietaria del social verde, ha colto l'occasione, durante le elezioni in India per fare il punto sulla strategia , infatti in una conferenza stampa, proprio nella capitale indiana , ha provato a rassicurare il governo dopo le accuse di aver agevolato la circolazione di notizie fake, che da quelle parti non passano di certo "inosservate".

In India WhatsApp può contare su circa 200 milioni di utenti attivi, un numero impressionante, ed ha già rimosso circa 6 milioni per l'inoltro automatizzato di notizie fake per l'appunto.
Ma in che modo viene gestito questo filtro di eliminazione degli account?
Tramite sistemi automatizzati, che incrociano le informazioni e i dati relative al comportamento dell'utente, come ad esempio, l'inoltro di messaggi a migliaia di altri utenti, oppure l'iscrizione a decide di gruppi, quindi, in questo caso l'utente viene cancellato immediatamente e definitivamente.

Come detto, chi si comporta male viene bloccato e diventa un modello per allenare le macchine a gestire e riconoscere altri utenti con intenzioni malevole, ma resta sempre il dubbio su come possano le macchine gestire e decidere chi deve o non deve utilizzare WhatsApp, ma d'altro canto , le società non hanno altri metodi per intervenire su un'immensa mole di dati e scambi con la tempestività richiesta dalle autorità.
 

Nessun commento

Powered by Blogger.