Cyber-Security , Truffe Online, Italia Paese dei balocchi

L'italia si trova al primo posto nella classifica legata alle truffe online.

ransomware italia

Trojan, Ransomware, nel vecchio continente in cima c'è l'Italia, Nazione più colpita d'Europa, quasi il 15% degli attacchi totali in Europa, risiedono proprio da noi.



Anche se gli attacchi da ransomware sono generalmente in calo un pò in tutto il mondo, l'Italia è quella parte di mondo , in cui avviene il contrario, infatti, risulta essere la nazione più colpita d'Europa, con quasi il 15% degli attacchi totali.
Il report, stilato da Trend Micro , società leader per la cybersecurity , parla di 48 miliardi di minacce totali bloccate, facendoci capire quanto siano preoccupanti  i numeri , soprattutto relativi ai ransomware, visto e considerato che nel resto del mondo  , questo tipo di attacco è calato del 91% .
Le modalità di questi attacchi ormai le conosciamo benissimo, non fanno altro che prendere in "ostaggio" il nostro PC , liberandolo solo dietro pagamento, come se fosse una vero e proprio riscatto, generalmente questo tipo di pagamento avviene tramite Bitcoin e, se non viene pagata la cifra richiesta , il danno è garantito, in quanto vengono eliminati tutti i dati, ne sa qualcosa l'ultimo della casa, cioè il più famoso WannaCry , che è un worm di tipo ransomware , noto soprattutto per aver criptato dati di numerose aziende tra cui Telecom Portugal, Deutsche Bank e Renault, ma anche il Ministero dell'interno russo e la nostra Università degli studi di Milano Bicocca.


Le modalità di attacco variano , ma in linea di massima sono sempre con le stesse identiche finalità, si va dai ransomware appena citati, passando per le mail di tipo phishing , come già accaduto nel 2014 con il trasferimento del calciatore De Vrij , passato all'epoca dal Feyernoord alla Lazio , con in mezzo 2 milioni di euro versati su un conto apparentemente fantasma.
Le difese in questi casi non cambiano, innanzitutto è molto importante l'attenzione che dobbiamo dare alla nostra casella mail , cosa visualizzare nelle nostre mail, fidandoci solamente dei contatti fidati o quanto meno di gente che conosciamo , evitando poi di vistare siti web poco raccomandabili e non cliccare mai su link ricevuti sui vari social, di cui non sappiamo nulla, tenendoci infine, costantemente aggiornati i software inerenti agli antivirus , che siano essi su pc smarphone o tablet, l'accortezza è la prima difesa, in quanto questi attacchi mirati, puntano sempre e comunque all'inesperienza dell'utente.

Nessun commento

Powered by Blogger.