Google | Arriva Stadia la rivoluzione dei videogiochi

Google Stadia, arriverà in estate, la piattaforma per i videogames targata Google.

Stadia


Alla GDC 2019 , Google ha presentato la sua nuova piattaforma per i videogiochi, nome Stadia, parola d'ordine , Rivoluzione.



I giochi saranno disponibili tutti in streaming, giocabili addirittura su qualsiasi piattaforma, che sia Windows o Android o iOS e MacOS, è indifferente, la compatibilità è completa.
Jade Raymond, ex dirigente di Ubisoft e EA è stato assunto da Google proprio per questo scopo , guidare il team di sviluppo del progetto Stadia, il team di conseguenza lavorerà a nuovi titoli e si concentrerà anche sulla collaborazione con piccole aziende , per fornire loro la nuova tecnologia Google, di certo siamo davanti ad una rivoluzione vera e propria, niente hardware , niente console, il tutto giocabile direttamente in streaming.



Il principale obiettivo di Google è quello di diventare il nuovo Netflix dei videogiochi, a rivelarlo è lo stesso Sundar Pichai , che cita come ci sia uno stretto legame tra il colosso di Mountain View e l'intrattenimento digitale.
Continuando a parlare del progetto , Pichai spiega come " il progetto è nato come Project Stream, lo abbiamo sviluppato per offrire titoli di altissimo livello dal nostro browser Chrome" abbattendo i limiti tradizionali del settore dei videogames, sarà una piattaforma per tutti ed intendiamo tutti , letteralmente"
Sfida aperta dunque a Sony , Microsoft e Nintendo in primis, con un servizio collegato alle strutture Google in grado di offrire tutto ciò di cui necessita un videogiocatore.

Si tratta quindi di una piattaforma di streaming pensata per permettere ai giocatori di divertirsi su qualsiasi dispositivo, senza essere dipendente dal dispositivo fisico in casa.
Ma come funziona precisamente ? Su quali server si basa?
Per questo c'è mamma Google, che dispone di una infrastruttura a livello planetario, quindi nessun problema per chi si trova dall'altra parte del mondo, Google c'è anche li ( inquietante no?).
Sta di fatto che ci sarà la possibilità di giocare con una fluidità assoluta, si parla di 60 e 120 fps in 4 ed 8K e Google garantisce che bisogna avere una connessione di almeno 30Mbps per poter usufruire del servizio in maniera ottimale.
Di sicuro ci sono delle certezze, se si guarda alla rivoluzionaria piattaforma, al modo di poter interagire nei giochi da diversi dispositivi e soprattutto con sistemi operativi differenti ed inoltre, cosa non da poco l'abolizione completa della parte hardware.
Google questa volta ha deciso veramente di fare un passo in avanti, dovrebbe arrivare in estate, non ci resta che aspettare e vedere l'evolvesi della situazione.

Nessun commento

Powered by Blogger.