Intelligenza artificiale , premiati due italiani dall'European Research Council

Sono due gli italiani premiati dell'European Research Counsil in merito ai progetti sull'intelligenza artificiale.

erc premia due italiani

Fosca Giannotti e Giuseppe De Giacomo, questi i nomi dei due ricercatori premiati, dell'Istituto di Scienza e Tecnologia dell'informazione del Cnr il primo, del Dipartimento di Ingegneria Informatica e Automatica e Gestionale  dell'Università La Sapienza a Roma il secondo.



Il premio si tramuterà in denaro, per l'esattezza, riceveranno 2.5 milioni di Euro a testa per continuare le ricerche nei prossimi 5 anni, entrambi ovviamente lavorano sul territorio italiano, ed entrambi fanno parte del Cini Aiis (Laboratorio Nazionale di Artificial Intelligence and Intelligent System) coordinamento che accomuna più di 40 atenei ed istituti di ricerca sul territorio italiano.
In merito al premio il commento di Giuseppe De Giacomo è stato "Felicissimo di aver ricevuto questo riconoscimento , dare tutto questo potere all'intelligenza artificiale, rende necessaria la trasparenza degli  algoritmi sulle decisioni che prendono, come ad esempio una fabbrica che viene gestita autonomamente da una IA, dopo un weekend , il supervisore umano trova la produzione rallentata, il sistema allora, spiega che ha rallentato la produzione per isolare una macchina difettosa sostituendola in corsa con  un altro robot che faceva altro , adattandolo quindi alla funzione richiesta , il piano B è stato messo a punto dall'intelligenza artificiale sul momento, senza fermare la produzione" 
Questo ad intendere che ovviamente si tratta di una tecnologia applicabile alle macchine che devono poter agire in completa autonomia.

C'è da dire comunque e , da sottolineare che per quanto possiamo peccare in alcuni campi ed ambienti tecnologici , quello dell'intelligenza artificiale è per noi un settore all'avanguardia, infatti ci troviamo a livelli altissimi , tant'è che la stranezza del caso riguarda da una parte proprio i dottorandi, in quanto in Italia vengono "snobbati" favorendo appunto l'intromissione dei Big del settore come Google, che li sta accaparrando in massa, dall'altro invece la Commissione Europea , che mette sul piatto finanziamenti miliardari , per poter competere proprio con i giganti in materia, parliamo di Stati Uniti e Cina su tutti.
L'italia attualmente si trova al sesto posto, di  una particolare classifica dei finanziamenti concessi dall'Unione Europea agli Stati membri, mentre viaggia in quarta posizione per quel che riguarda le premiazioni personali di ricercatori specializzati.
Di certo una grande soddisfazione , che sembra sollevare un pò il morale di un settore, quello tecnologico, che in Italia non è mai stato preso in considerazione più di tanto, ma che sembra dar speranza ad una Nazione come la nostra , piena zeppa di menti brillanti.

Nessun commento

Powered by Blogger.