Microsoft | Rapporto sulle vulnerabilità , in aumento il Phishing

Microsoft stila un rapporto sulle minacce informatiche, ransomware e phishing in testa.

Microsoft security

Il Phishing non è altro che una truffa online, il suo funzionamento ed utilizzo risultano essere molto semplici per gli hacker, ingannare la vittima in modo tale da convincerla a fornire informazioni riservate, su codici di accesso piuttosto che password e dati personali, a sua volta, il malintenzionato , nonchè artefice della truffa , lavora in modo tale da sembrare un ente affidabile digitale , su cui fare affidamento,facendosi per l'appunto inoltrare tutte le informazioni di cui necessita.
Ed è subito boom di attacchi informatici di questo genere.
Almeno secondo l'indagine di Microsoft.

Microsoft, in merito a tutto ciò, in un indagine appropriata e tramite il suo Microsoft Security Intelligence Report 2018,  ha messo in chiaro le reali minacce informatiche dell'anno e le cause che ne derivano.
In primis, come abbiamo già citato poco fa, si trovano gli attacchi phishing, che continuano tutt'ora, ad aumentare in modo consistente,  con i ransomware invece, dominatori assoluti gli anni precedenti ( con i famosi attacchi in cui richiedevano il riscatto) che sono in netto calo,  crescono invece d'altro canto i criptominer , trattasi di virus, che una volta installati su un pc ad insaputa ovviamente del proprietario, rubano la potenza di calcolo necessaria per coniare cripto-valute, come Bitcoin , Litecoin ecc ecc.
L'indagine guidata da Microsoft è stata effettuata su oltre 6.500 miliardi di minacce che transitano sul cloud di Microsoft, oltre ai dati forniti da migliaia di ricercatori che operano esclusivamente nel campo della sicurezza informatica o cyber-security.

Stando quindi a quanto riportato,  questi numeri, se messi a confronto con qualche anno fa, generano delle statistiche completamente differenti e senza previsione per il futuro se non per l'aumento di attacchi informatici, vista la brusca discesa dei ransomware e l'impennata degli attacchi phishing , che sono aumentati di oltre il 250% , un trend che non accenna a fermarsi, mentre invece , sono calati del 60% gli attacchi ransomware, che fino al 2017 generavano il sistema di attacco più diffuso al mondo.
Microsoft spiega come "La diminuzione è dovuta alla  maggiore sofisticatezza delle tecnologie di difesa e alla crescente attenzione degli utenti" .
Rimane però il problema nel nostro bel Paese,
In italia i ransomware rappresentano ancora la minaccia più pericolosa per i sistemi informatici, la causa è come sempre da attribuire alle aziende che ignorano la reale minaccia degli attacchi informatici, dove si combatte ormai la guerra dell'informazione , la guerra del nuovo millennio.

Nessun commento

Powered by Blogger.