WWW | i primi 30 anni del web ,com'è nato e la sua evoluzione.

Il web ed i suoi primi 30 anni, come è nato e come si è evoluto nel corso degli anni.


IL World Wide Web, primo client per navigare sul web , sviluppato da Tim Berners-Lee ( l'informatico di cui ne avevamo parlato in qualche articolo precedente , che potete trovare a questo link : Aaron Swartz il figlio di Internet ) nel 1989 contava già centomila computer connessi e, nel 1991, il CERN (Centro Europeo di Ricerca Nucleare) ne annuncia ufficialmente la nascita , il famoso "www"



I primi anni.

Sono passati dunque 30 anni dalla prima volta, parliamo ovviamente della prima volta in cui un utente riusciva a navigare sul web da un documento all'altro tramite link, in effetti potremmo tornare indietro anche di qualche anno in più , dove la rete internet di per se, esisteva già, parliamo del "lontano" 1969, il suo nome era ARPANET  , progettato dal Ministero della Difesa degli Stati Uniti d'America, per puri scopi militari, infatti, il suo principale compito era quello di costruire una rete di comunicazione militare in grado si resistere ad un attacco militare.
Con il passare degli anni però ARPANET, esaurendo il suo scopo e dopo il disinteresse totale al progetto da parte del Governo , fu abbandonato a fine anni '80 , rimase quindi sotto il pieno controllo delle Università per il puro scopo di esperimenti scientifici e comunicativi,solo in seguito,  divenne "l'Internet" che noi tutti conosciamo.
Nasce quindi nel 1989 una nuova architettura capace di semplificare enormemente la navigazione , il World Wide Web di Tim Berners-Lee.


L'idea di collegare tra loro più ipertesti venne a Tim Berbers-Lee quando era ancora dipendente del CERN di Ginevra , proponendo un progetto di ipertesto con la possibilità di "navigare" da un documento all'altro tramite link, questa possibilità (Tim lo sapeva) permetteva di aprire le porte al mondo , in tutti i sensi, chiunque era in grado di entrare a far parte di quella rete che prendeva il nome di internet.
Il CERN adesso,in occasione proprio del 30° anniversario , ha proposto un app che , riesce a ricalcare tutto il funzionamento del Web alla sua nascita, rispecchiando a pieno l'implementazione nativa su una macchina Next , ed è raggiungibile al link di seguito:




Ricordando anche come NeXT Computer sia stata la società che Steve Jobs fondò, dopo essere stato licenziato dalla sua stessa Apple, ed è proprio su questo progetto che Tim Burners-Lee affondò le basi, realizzando l'applicazione WorldWideWeb in Objective-C, mentre tutto il resto del mondo non immaginava minimamente cosa stava cambiando in quel momento.

L'evoluzione del Web



Le prime versioni , o meglio , il primo tipo di navigazione non aveva niente a che vedere con quello che conosciamo oggi, ne immagini , ne Javascript, ne migliaia di siti su cui navigare, c'erano soltanto, pochi componenti di progettazione e non si poteva emulare il layout di documenti, ovviamente eravamo solo all'inizio ,  fu in seguito, precisamente , tra la metà e la fine degli anni '90 che molti si interessarono  seriamente allo sviluppo di siti web e interfacce grafiche , che consentiva di incorporare immagini ed icone nei propri siti web, questo diede vita alla tecnologia "flash" , una piattaforma software che permetteva di incorporare musica, video e tutta la multimedialità che si voleva all'interno di un sito web, fu la svolta, da qui nacquero nuovi metodi e modi di progettazione web, dai "CSS" il cui compito era quello di separare il contenuto "HTML" fino ad arrivare ai siti web "Responsive Design" quelli che oggi conosciamo , adattando il sito stesso a diversi ambienti di visualizzazione , facilitandone l'uso sui dispositivi, mobili o desktop che siano, oggi infatti ogni sito è in grado di adattarsi a qualsiasi tipo di display o dispositivo mobile.


(Tim Burners-Lee)

Storia relativamente breve quella del web,  ma che come tutto il mondo tecnologico a cui ormai siamo abituati , anche questo è stato stravolto nel corso degli anni, diventando quello che tutto oggi conosciamo, Internet , dove tutti possono fare tutto.


Nessun commento

Powered by Blogger.