Telegram sotto attacco DDoS

Telegram subisce attacco DDoS che mette KO l'intero sistema.

Attacco DDos a Telegram

Attacchi DDos e Botnet , letali per alcuni servizi, Telegram è uno di quelli che ha subito il peggio, out i sistemi.

Aggressione massiccia portata a termine con migliaia di computer interconnessi , tutti controllati da un malware , questo è quanto riportato da molti utenti Telegram, la causa è appunto un attacco DDoS che ha preso di mira i sistemi della società.
In merito è intervenuta la stessa azienda Telegram: tramite un tweet:"Sembra che l'attacco sia concentrato in particolare sui server dedicati agli utenti nordamericani, anche se l'azione avrebbe avuto una potenza tale da coinvolgere anche altri paesi"
Infatti Downdetector spiga che i maggiori problemi si sono verificati sulla costa est degli Stati Uniti, in Brasile Olanda , Germania e Gran Bretagna.
A confermare invece che l'attacco è di tipo DDoS sono stati gli stessi tecnici di Telegram , fornendo anche un tweet , paragonando le connessioni botnet ad un esercito lemming che precipita in coda da McDonald, intasando il negozio.
Secondo Durov invece, l'ideatore e sviluppatore di Telegram, si è trattato di un pesantissimo attacco DDoS , che ha causato un continuo bersagliamento da 200-400 Gbps di traffico dati, mandando ovviamente KO l'intero servizio, in tutto ciò ha  puntato decisamente il dito contro la Cina , spiegando che la maggior parte degli IP dai quali è stato generato il traffico anomalo appartiene proprio alla Cina e puntualizzando che non è la prima volta che accadono incidenti simili, soprattutto provenienti da quella precisa direzione.
Tra l'altro proprio Durov qualche tempo fa aveva dato del falso al senso di sicurezza che offrirebbe WhatsApp, articolo che potete trovare a questo indirizzo: WhatsApp VS Telegram

Capire chi c'è dietro a questo attacco è molto difficile, visto che generalmente gli attacchi DDoS comprendono talmente tanti computer che capire la vera posizione geografica ha poco senso, anche se c'è chi dubita sui veri mandanti dell'attacco, visto che il famoso servizio di messaggistica è da anni ormai sotto l'occhio dei Governi.
Sembra comunque che al momento Telegram abbia ripreso il controllo della situazione, ripristinando interamente il disservizio.

Nessun commento

Powered by Blogger.