Vodafone , al via il 5G

Vodafone annuncia l'accensione delle reti 5G in 5 città italiane.


5g vodafone

La prima a tagliare il traguardo del 5G è Vodafone, la comapgnia di telecomunicazioni ha acceso oggi 5 giugno 2019 le proprie antenne compatibili con la nuova tecnologia 5G.



Le città che hanno usufruito del servizio sono 5 , di conseguenza troviamo Milano ed hinterland, Torino, Bologna, Roma e Napoli, avviato quindi il progetto di upgrade verso la nuova velocissima banda 5G.
Aldo Bisio, amministratore delegato di Vodafone ha spiegato che :
"Entro due anni copriremo le prime 100 città principali in Italia, a Natale saremo in grado di moltiplicare per 10 la velocità della rete 4.5G, per sprigionare la parte applicativa e critica della guida assistita e autonoma, tipicamente si perdono tre pacchetti ogni 100/1000 pacchetti , mentre con il 5G, ne perderemo 3 ogni miliardo"
La rete dunque viaggerà sulle frequenze 3700 megahertz, il blocco utile per sviluppare reti internet mobili in banda ultralarga, frequenze che sono state pagate 1,3 miliardi di dollari all'asta dello scorso novembre.
Arriva quindi il momento del lancio commerciale , che piazza l'Italia al 5 posto tra i paesi ad aver attivato il 5G, quest'ultima sarà quindi una rete molto più robusta e può servire applicazioni critiche come la gestione dei treni o quelli della sensoristica di reti elettriche ed idriche.



Per il momento Vodafone si limiterà solo all'attivazione delle aree menzionate, quindi non ci saranno ulteriori lanci nel territorio nazionale entro l'anno, si andrà per gradi, andando a coprire gran parte delle città entro il 2021, l'adozione dello standard di quinta generazione delle reti internet mobili dipenderà soprattutto dai dispositivi compatibili, e sarà proprio il prezzo a farne la differenza, in aggiunta Bisio conclude spiegando come: "L'indicatore più importante per penetrazione del servizio è curva di abbattimento dei prezzi telefono , se seguisse quella del 4G, allora potremmo avere quote importanti entro il 2021 nelle aree indirizzate. Pensiamo a un 30, 40 % di ordine di grandezza della copertura in un anno e  mezzo-due. noi vedevamo nel 2016 l'aggiunta di un milione di clienti al mese ci aspettiamo lo stesso per il 5G, in tre anni e mezzo , l'80% clienti sul 5G, non c'è dunque ipotesi di rallentamento , l'accesso radio è a rischio gestibile, ogni torre è segregabile"
Vodafone infine conta di chiudere con TIM l'accordo che prevede la condivisione delle torri di trasmissione ed allargare ancor di più la propria banda 5G.

Nessun commento

Powered by Blogger.