Attacchi informatici, la migliore difesa è l'intelligenza artificiale.

Intelligenza artificiale a difesa degli  attacchi informatici, ecco dove investire per il futuro.

intelligenza artificiale virus

SonicWall, nota azienda di sicurezza informatica della Silicon Valley, ha stilato un report in cui gli attacchi alle aziende raggiungono volumi impressionanti come frequenza ed intensità, l'utilizzo quindi dell'intelligenza artificiale diventerà fondamentale.

Il Cyber Threat report 2019 di SonicWall mette in luce un panorama in constante evoluzione, in cui gli attacchi sono sempre più sofisticati a discapito delle aziende e delle loro difese, sempre più esposte agli attacchi informatici.
Nel corso degli anni, secondo alcune indagini in alcuni posti del mondo sono diminuiti le pericolosità dei ransomware, precisamente Regno Unito ed India hanno registrato una diminuzione consistente di questo tipo di minaccia, mentre a livello globale siamo su numeri di certo in salita, oltre l'11% rispetto al 2018, così come sono aumentati le vulnerabilità complessive , si arriva a circa 19.000 rispetto a qualche anno fa, dove si attestavano intorno ai 13000.
Tutti questi numeri e queste ricerche hanno portato a delle conclusioni che riguardano effettivamente i dati raccolti in termini di endpoint , che sono circa 1,3 milioni , di conseguenza è cresciuto il numero di attacchi complessivi attraverso malware nel 2018, arrivando a circa 11 miliardi , aumentando notevolmente anno dopo anno, in tutto ciò, Bob Vankirk , Chief Revenue Officer di SonicWall spiega che:
 " Tra qualche tempo ci troveremo a fronteggiare attacchi che sfruttano tecniche side-channel come Spectre e Meltdown, per fare leva sulle vulnerabilità hardware dei processori, uno scenario che va di pari passo con l'evoluzione delle tecniche di attacco utilizzate dai governi nelle cyber-warfare, come riportano i recenti attacchi portati dagli Stati Uniti nei confronti dell'Iran, per fronteggiare queste minacce è necessario usare strumenti alternativi rispetto ai tradizionali antivirus, quello che serve è un sistema di analisi in tempo reale che prometta di individuare e bloccare gli attacchi automaticamente, quindi può essere di aiuto l'intelligenza artificiale" .

Secondo SonicWall , l'approccio automatizzato in tempo reale porterebbe un importante vantaggio, il sistema infatti permetterebbe di reagire agli attacchi in tempo reale , anche in alcuni contesti che non possono contare su strutture dedicate, in tutto ciò le piccole aziende sono quelle che rischiano di più , non potendo contare su risorse dedicate al contrasto degli attacchi informatici, necessitando quindi di sistemi che possano bloccare ogni tipo di attacco in modo autonomo.

Nessun commento

Powered by Blogger.