In Cina il governo obbliga i turisti ad installare uno spyware

L'ultima trovata del governo cinese, installare un'applicazione spyware sul telefono dei turisti.

spyware cina

Il confine di XinJiang, sotto sorveglianza ogni turista che vi passi, un'applicazione spyware installata sul proprio dispositivo in modo da controllare chiamate, sms e file vari.

Una vera e propria campagna di sorveglianza di massa , obbligando ogni cittadino straniero che visita la regione ad installare uno spyware sul proprio dispositivo in modo tale da essere tenuto sotto una vera e propria sorveglianza, la polizia di frontiera cinese , obbligherebbe ogni cittadino a consegnare il loro telefono al momento dell'ingresso dal Kyrgyzstan e installerebbero sullo smartphone un'applicazione chiamata Fengcai, un vero e proprio spyware di stato.
Si tratta in parole povere di un malware controllato direttamente dallo Stato, installabile sia su dispositivi Android che iOS, tramite delle apparecchiature particolari, soprattutto per quanto riguarda iPhone, effettuando una specie di jailbreak, lo spyware sarebbe in grado si controllare tutti i messaggi ricevuti e inviati, con i log completi delle telefonate ed una completa scansione della memoria interna per individuare l'eventuale presenza di documento proibiti collegati direttamente all'ISIS o al terrorismo in generale.

Non è la prima volta per il governo cinese utilizza dispositivi di controllo "personale", infatti tempo fa aveva usato delle telecamere e dei sistemi di riconoscimento facciale per registrare ogni movimento degli abitanti, visto che la regione di Xinjiang è quella con la più alta tensione con la regione musulmana Uiguri (musulmana).
Sta di fatto che il "monitoraggio" dei cittadini stranieri è una novità del governo di Pechino che tende ad utilizzare tecniche sempre più invasive per la sorveglianza sul proprio territorio, così come la nuova legge sull'hacking di stato, consentito liberamente nei confronti delle aziende che si trovano sul territorio cinese.

Nessun commento

Powered by Blogger.